Sardegna Belarus: associazione amicizia con la Bielorussia - iniziative culturali BREST

brest.gif (13585 byte)

Città di confine e di antiche origini

 

E’ una delle porte occidentali della Belarus, è senz’altro uno dei varchi di frontiera più transitati non solo del paese ma di tutta l’ex Unione Sovietica, nella sua storia è stata a volte sotto il dominio russo e a volte sotto il dominio polacco.

Si trova proprio al confine con la Polonia e dista poco meno di 200 chilometri da Varsavia e 350 chilometri da Minsk, ha circa 250.000 abitanti.

 Prime testimonianze storiche della città risalgono al 1019 quando la città era conosciuta con il nome di "Berestie", che dal XVI si tramuta in "Berest". La città si chiamerà Brest-Litovsk dal 1600 agli inizi del 1900. Dal 1939 si chiamerà semplicemente Brest.

Per la sua posizione strategica e di comunicazione fra oriente e occidente fu oggetto di occupazioni, distruzioni e saccheggi, contesa fra i tanti signori che governavano quelle lande.

La zona di Brest fu occupata dai Tartari a metà del 1200 per poi essere occupata dal Principe di Valyn. Nel 1319 fu unita al Granducato Lituano e nel 1379 fu bruciata e saccheggiata dai Cavalieri Teutonici.

Agli inizi del 1500 le armate del Khan di Crimea Mengli Ghirej saccheggiarono la citta'

Brest era una delle città più importanti del Granducato di Lituania, non solo da un punto di vista strategico, ma anche dal punto di vista dello sviluppo del commercio delle arti e dei mestieri.

Ma il nome Lituania non deve trarre in inganno, infatti il Bielorusso divenne la lingua ufficiale del Granducato di Lituania, usato negli atti ufficiali, nelle cronache, nei libri.

Brest seguì il Granducato nella sua unione con il Regno di Polonia dalla quale nacque la nuova entità statale chiamata Rec Pospolitaia (1653)

Ancora una volta la città fu campo di battaglia nelle guerre fra Russia e Polonia, fra Rec Pospolitaia e Svezia, fra Russia e Svezia.

Dalla fine del 1700 la città entra a far parte stabilmente dell'Impero Russo

Nel 1812 la città fu occupata dall'esercito napoleonico, ma la sua liberazione dai francesi avvenne nello stesso anno. Dopo la guerra fu presa la decisione della costruzione della fortezza che fu portata a termine nel 1842. 

Grande impulso allo sviluppo della città fu data dalla costruzione delle ferrovie, divenendo uno dei nodi ferroviari più importanti con l'apertura negli anni fra il 1869 al 1886 delle linee che collegano Brest a Varsavia, a Mosca, a Kiev, a Gomel. 

Con lo scoppio del primo conflitto mondiale, conobbe nuovamente la guerra. La città con il nome di Brest-Litovsk compare in tutti i testi di storia dando il suo nome, al Trattato di pace siglato il 03.03.1918 fra la giovane Russia rivoluzionaria  e Germania, Austria, Bulgaria e Turchia. 

La Russia bolscevica è costretta a rinunciare alla città che dal 1920 al 1939 torna a far parte della Polonia.

Nel 1939 a seguito dell'invasione della parte occidentale della Polonia da parte delle truppe naziste, l'Armata Rossa riprende possesso delle zone occidentali della Bielorussia che erano passate sotto la Polonia.

Il 21 giugno del 1941, Hitler inizia l'aggressione all'Unione Sovietica, e la città conobbe l'occupazione nazista. La Fortezza di Brest resistette per un mese intero, a seguito di quell'atto eroico, Brest fu una delle 11 "Città Eroiche" dell'URSS.

Con la conclusione della seconda guerra mondiale, Brest entra a far parte della Repubblica Socialista Sovietica di Bielorussa all'interno dell'URSS.

La città di oggi

 Brest è una città frenetica e con un gran movimento dovuto al suo essere città di frontiera. La strada principale è la Uliza Sovietskaja, fra i principali monumenti della città la Chiesa Nikolaivskij che è la più antica della città e che un tempo faceva parte di un monastero; la Cattedrale ortodossa di San Simone che risale al XVII secolo con i suoi ricchi decori in oro; il Museo Archeologico Berestie (l'antico nome della città), ma certo merita una visita e un omaggio la Fortezza di Brest

Piccola Galleria fotografica di Brest - clicca 

brest.gif (13585 byte)

Meteo Brest

LA FORTEZZA DI BREST

La sua costruzione fu terminata nel 1842, subì nel tempo diverse modifiche, raggiungendo i 30 chilometri di perimetro difensivo e fortificato. La fortezza è situata alla confluenza dei fiumi Bug e Mukhavez.   Nel giugno 1941 con l'avanzata nazista la fortezza fu sottoposta a pesantissimi bombardamenti, completamente isolata e circondata da nazisti, i soldati di stanza resistettero per più di un mese, la fortezza fu completamente distrutta.

Nel 1971 è stato inaugurato il complesso monumentale della Fortezza di Brest, a memoria dei suoi eroici difensori.

Un luogo della memoria per non dimenticare la tragedia della guerra e dell'aggressione nazista.

Galleria fotografica del Complesso Monumentale "La Fortezza di Brest - clicca

fortezza-g.jpg (69158 byte)

 

Se visiterete Brest, non potrete non approfittarne per organizzare una escursione al Parco Nazionale Belavezhkaja Puscha che si trova per una parte  nel territorio della Regione di Brest.

 

HOME PAGINA